Ritrovata il 08-10-2013 in Corsica-Galeria. Recuperata in seguito all’ingestione di un amo da pesca che ha perforato la parete intestinale, per la cui rimozione è stato necessario effettuare un intervento chirurgico. Un altro intervento è stato necessario per l’amputazione dell’arto anteriore sinistro, affetto da necrosi gangrenosa dovuta allo strozzamento causato dalla lunga lenza legata all’amo. Rilasciata Asinara-Cala Reale il 02-10-2014 .